Savigliano si aggiudica due bandi regionali - Comune di Savigliano (CN)

archivio notizie - Comune di Savigliano (CN)

Savigliano si aggiudica due bandi regionali

 
Savigliano si aggiudica due bandi regionali

Il Comune di Savigliano ha vinto due bandi promossi dalla Regione Piemonte, predisposti dalla Consigliera delegata per le Pari Opportunità Clotilde Ambrogio: uno sui temi della Memoria, l'altro su un'iniziativa al femminile.

 

Riguardo il primo, Savigliano si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il bando regionale “Ogni giorno è il Giorno della Memoria”, mirato a formare una cultura di contrasto al vecchio e al nuovo antisemitismo.

Savigliano è stato l’unico Comune della provincia di Cuneo ad aggiudicarsi il contributo massimo di 35.600 euro. Saranno coinvolti nell'iniziativa gli studenti dell’Istituto Cravetta-Marconi, l'Ugei (Unione Giovani Ebrei d’Italia) e le associazioni Mai+Sole e Voci Erranti.

 

La consigliera Ambrogio, insieme ai partner, seguirà con la collaborazione dell’Ufficio Manifestazioni del Comune lo sviluppo e l’implementazione delle attività per il compimento del percorso regionale.

«Fulcro del progetto – spiega – saranno gli studenti. Grazie al prezioso e quotidiano supporto da parte delle insegnanti del Cravetta-Marconi parteciperanno ai percorsi formativi, erogati da tutor esperti della Shoah identificati dalla Regione Piemonte, e saranno coinvolti nelle attività organizzate dai partner di rete. Alla fine del percorso procederanno alla creazione di format laboratoriali attraverso l’utilizzo di supporti multimediali, con l’affiancamento di Ugei e degli altri partner. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un Viaggio della Memoria di tre giorni presso la Capitale, per la maggior parte finanziato dal contributo regionale».

«Queste iniziative – aggiunge Ambrogio – permettono di far conoscere alle nuove generazioni la storia e la necessità di contrastare qualsiasi forma di discriminazione. Dando loro l’opportunità di approfondire ed interiorizzare gli insegnamenti attraverso un’esperienza diretta, per continuare a tramandare la memoria».

 

Per il primo anno, invece, il Comune ha presentato la propria proposta progettuale nell’ambito del bando “Just the woman I am 2024”, ottenendo un contributo di 7.000 euro. Tale contributo consentirà di organizzare un “evento in rosa” nella giornata di domenica 3 marzo. Si tratta di una camminata non competitiva solidale su un percorso di 5 km circa, il cui ricavato andrà a favore della ricerca universitaria per la lotta contro il cancro femminile e non solo. 

 

«Nella giornata del 3 marzo – evidenzia Ambrogio – saranno protagonisti lo sport, la cultura del benessere e la socialità. Con l’obiettivo di sensibilizzare sulle tematiche della parità di genere, l’importanza dell’attività fisica come strumento di salute nella prevenzione delle malattie e la promozione delle peculiarità del territorio locale. Lungo il percorso saranno predisposti stand di ristoro ed il cammino si potrà visualizzare attraverso un qr-code». 

 

A breve verranno comunicate le modalità di partecipazione ed iscrizione, grazie anche al prezioso supporto operativo dei partner del progetto: Proloco, Auser, Ashas, Kalipè, Cai rosa e Mai+Sole.

 

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il