Vai alla home page Vai alla home page
venerdì 24 novembre 2017
motore di ricerca
leggibilità Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica

Comune di Savigliano

Corso Roma, 36

12038 Savigliano (CN)

tel. 0172 710111

fax 0172 710322

email certificata
comune.savigliano@
legalmail.it

email info@
comune.savigliano.
cn.it

C.F. e P.IVA

00215880048

Uffici informazioni turistiche

tel. 0172 710247

tel. 0172 370736


Savigliano città del Pendolino

Ente Manifestazioni Savigliano

 


Comando Corpo Unificato di Polizia Locale

 

 

 
Indirizzo  Via Togliatti 10 - 12038 SAVIGLIANO
Email

polizia.municipale@comune.savigliano.cn.it

N.B. Si rammenta che, allo stato, le istanze, gli esposti e le comunicazioni in genere dirette al Corpo Unificato di Polizia Locale, non possono essere ritenute ricevibili se trasmesse via e-mail, non garantendo tale strumento di comunicazione la piena, immediata e certa identificazione della fonte di provenienza.

PEC polizia.locale.savigliano@legalmail.it
Orario al pubblico

dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30

Tel
  • Comando Corpo Unificato di Polizia Locale 0172 / 710300 - 0172 / 710216 

  • Vice-Comandante Corpo Unificato 0172 / 710214

  • Segreteria Comando 0172/710300

  • Fax 0172 / 370121

Competenze

il Comando del Corpo Polizia Locale :

 

  • dirige le attività gestionali, amministrative ed operative della polizia Locale;

  • pianifica e coordina l'impiego del personale sul territorio;

  • intrattiene i rapporti con l'amministrazione comunale, le relazioni esterne ed i rapporti con gli organi di informazione;

  • fornisce informazioni generali sull'attività di istituto e sull'operato del personale, prestando attenzione alle eventuali rimostranze o reclami dell'utenza;

  • predispone e adotta i provvedimenti riguardanti la viabilità cittadina;

  • si occupa della gestione dei mercati;

  • rilascia permessi di sosta per le persone invalide;

  • liquida e mette in pagamento le fatture relative a forniture o interventi richiesti dal Corpo;

  • rilascia le certificazione di inizio attività per le imprese artigiane, ai fini della iscrizione all'apposito albo;

  • si occupa del contenzioso in merito alle violazioni amministrative (ricorsi al Prefetto - Giudice di Pace - Comune).

Avvertenze

 

Le "multe" non possono essere "tolte"
siamo disponibili a fornire ogni possibile informazione circa le sanzioni accertate e le procedure che il cittadino può eventualmente adottare per fare ricorso alle autorità preposte. Le "multe" però, non possono essere semplicemente ridotte o annullate né dai vigili, né dagli ispettori, né dal comandante!

 

Diritto di accesso
tutti i cittadini hanno diritto di visionare e/o ottenere copia della documentazione amministrativa, nei limiti stabiliti dall’apposito regolamento comunale.

 

La chiusura delle strade
per lavori o altre necessità deve essere disposta con apposita ordinanza e comporta generalmente notevoli disagi per la circolazione. Le relative richieste dovranno pertanto essere presentate al Comando con congruo anticipo (minimo 10 giorni prima), per consentire la predisposizione del provvedimento e, nei casi, più gravi la tempestiva informazione alla popolazione delle chiusure. Il richiedente dovrà dimostrare la propria legittimazione a formulare la richiesta

 

Permessi di sosta per invalidi
le persone che hanno capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (gravi difficoltà nel camminare) possono ottenere gli speciali permessi di colore arancione, presentando al Comando una richiesta corredata dal certificato medico rilasciato dal Servizio Medicina Legale della Azienda Sanitaria Locale. Questo permesso consente di transitare nelle Z.T.L. (Zone a Traffico Limitato), di sostare negli appositi spazi gialli riservati, nel cortile del municipio di Savigliano, nelle zone a disco senza limiti di tempo, nelle zone a pagamento senza pagare e nelle aree di sosta vietata senza però recare intralcio alla circolazione. Può essere utilizzato su tutto il territorio nazionale, su qualunque autovettura purché sia adibita al trasporto della persona invalida a nome della quale è stato rilasciato. Il permesso può essere rilasciato per un periodo limitato di tempo, nei casi di infermità temporanea, oppure con validità di 5 anni, in caso di menomazione permanente. In quest’ultimo caso il rinnovo potrà essere ottenuto alla scadenza, presentando certificato del medico curante dal quale risulti che persiste capacità di deambulazione sensibilmente ridotta.

 

Le denunce di infortunio sul lavoro
dal 22/03/2016 è venuto meno, in capo al datore di lavoro soggetto agli obblighi dell’assicurazione INAIL, l’obbligo di denunciare con una comunicazione distinta l’infortunio all’Autorità di Pubblica Sicurezza. Dalla stessa data il datore di lavoro non è più obbligato a trasmettere il certificato medico di infortunio o malattia professionale all'INAIL. Il medico provvederà direttamente all'invio telematico del certificato.

 

Le denunce di cessione fabbricato
la comunicazione di cessione fabbricato è un obbligo che riguarda chiunque cede la proprietà o il godimento o a qualunque altro titolo consente l'uso esclusivo di un immobile o di parte di esso.

Prevista dall'art. 12 del Decreto legge 59/78, convertito in legge 191 dello stesso anno (Legge 18 maggio 1978, n. 191), è stata sostanzialmente assorbita dalla registrazione dei contratti riferiti all'immobile (vendita , locazione ecc.). 

La legge lascia intatto l'obbligo di comunicazione solo nel caso in cui "venga concesso il godimento del fabbricato o di porzione di esso sulla base di un contratto, anche verbale, non soggetto a registrazione in termine fisso", per cui ammette anche una forma di comunicazione telematica, da stabilire con apposito decreto.

E' confermato l'obbligo di comunicazione stabilito dall'articolo 7 del T.U. 286/98, concernente la disciplina dell'immigrazione e della condizione dello straniero (secondo la normativa per straniero si intende il cittadino extracomunitario). Pertanto il proprietario dell'immobile deve presentarsi all'Autorità di P.S. di competenze (Comune) a seconda dell'ubicazione dell'immobile e dichiarare la presenza dello straniero, presentando il contratto registrato all'Agenzia delle Entrate e i documenti di entrambi.

 

 

 

 

 

 

torna alla pagina precedente

Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2008 ::
Note legali | Privacy | Posta elettronica certificata | Elenco siti tematici
Per contattare l'amministratore del sito clicca qui.