Vai alla home page Vai alla home page
sabato 25 novembre 2017
motore di ricerca
leggibilità Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica

Comune di Savigliano

Corso Roma, 36

12038 Savigliano (CN)

tel. 0172 710111

fax 0172 710322

email certificata
comune.savigliano@
legalmail.it

email info@
comune.savigliano.
cn.it

C.F. e P.IVA

00215880048

Uffici informazioni turistiche

tel. 0172 710247

tel. 0172 370736

Comune
Servizi online
Cultura e Turismo
Informazioni utili

Savigliano città del Pendolino

Ente Manifestazioni Savigliano
HOME » Cultura e Turismo | Principali monumenti | Torre Civica

TORRE CIVICA

 

 



 

TorreCivica

 

 

La torre che oggi noi vediamo è il risultato di complesse sovrapposizioni costruttive susseguitesi nei secoli. La tradizione vuole l'edificio fondato sui resti di un tempio pagano dedicato alla dea Cerere, mentre si è soliti individuare nel secolo XIII il periodo della sua iniziale edificazione, quando alcune famiglie appartenenti alla fazione di parte guelfa della Savigliano medievale, i Nobili d'Ospizio, innalzarono a loro difesa una torre. In tal senso è questa una delle poche torri di difesa medievali che popolarono il panorama urbano di Savigliano giunte sino a noi.

 

Nel 1303 il Comune affidò la torre ai fondatori della Casana o Monte dei Pegni che sopraelevarono l'edificio, completando l'attuale sua porzione in mattoni a vista. Le prime notizie in merito alla presenza di un orologio risalgono al 1387. Nel 1447 il Comune si riappropriò della torre e nel 1535 ne costruì la parte superiore a sostituzione di una guglia eretta nel 1465. Nello stesso anno venne fusa la campana maggiore.

 

TorreCivicaNeve

 

Nel 1612 orologio e campana precipitarono sulla casa adiacente: prontamente si avviarono i lavori di recupero. Altri interventi furono eseguiti su strutture murarie e meccanismi dell'orologio nel 1624 ad opera di Ercole Biga.

 

Nel 1643 un pauroso incendio, seguito ai festeggiamenti per la presenza in città dei Duchi sabaudi, sconvolse la torre, abbattendo parte della cella campanaria.

 

Nel 1644 in seguito a tale rogo venne ricostruita l'elegante cella intonacata ed al contempo venne fusa nuovamente la campana maggiore.

 

L'attuale campana, del peso di 17 quintali, fu posta in opera nel 1949.

 

In anni recenti l'edificio è stato oggetto di interventi di restauro ed ha ospitato l'ufficio turistico e alcune esposizioni temporanee.

 

 

 

 

torna alla pagina precedente

Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2008 ::
Note legali | Privacy | Posta elettronica certificata | Elenco siti tematici
Per contattare l'amministratore del sito clicca qui.